Il nostro pensiero

Crediamo fortemente nel rispetto per la terra,
gli animali e tutte le persone che vivono e lavorano con la terra,
per questo non immettiamo sostanze nocive nel terreno
e i nostri vini sono biologici e senza solfiti.

Biologico e senza solfiti

Biologico per noi significa non immettere nel terreno sostanze dannose, per noi rappresenta un atto di rispetto. Rispetto per la terra e i suoi animali, rispetto per chi lavora e vive in questi terreni e soprattutto per chi poi beve i nostri vini, essendo privi di chimica inutile ed in eccesso.
Dal 2011 i nostri vini non contengono solfiti aggiunti, grazie all’agricoltura biologica la nostra uva è più sana e non necessita di solfiti, gli unici conservanti concessi nella vinificazione.

2008

Abbiamo praticato l’agricoltura ecocompatibile fin dall’inizio, poi nel 2008 quando eravamo in attesa di Gabriele, il nostro primo figlio, camminando nella vigna ci siamo guardati e abbiamo capito che volevamo vedere i nostri figli correre liberi nei vigneti, così nessun veleno doveva essere sparso nelle nostre vigne, ed abbiamo iniziato a pensare all’agricoltura biologica.
Ma i vini? Saranno altrettanto buoni? Questo per noi era importante, ormai da qualche tempo eravamo segnalati sulle guide, i nostri vini cominciavamo ad essere apprezzati. Ci stavamo facendo conoscere e i nostri prodotti erano ambasciatori del buono che c’era a Montaldo Bormida.

Eravamo disposti a rinunciare a tutto questo? No!
Ci siamo detti “usiamo l’unico metodo che riteniamo valido:
proviamo a convertire una parte dei vigneti in biologico
e vediamo come si comportano i vini, i vigneti e le uve
e poi trarremo le nostre conclusioni”
.
Per chi ci lavora e vive

Buoni, sani ed equi

Per noi scoprire il BIO ha voluto dire che la vigna diventa un luogo da guardare con l’occhio lungo: cioè la salubrità delle piante di vite, il suo essere in equilibrio con il terreno sono il punto di partenza perché l’uva ed il vino poi siano veramente buoni, sani ed equi. Da questo concetto di agricoltura Biologica sono nati diversi spunti per fare i nostri vini.
Se diventi un osservatore attento dei tuoi vigneti, potrai capire come si comportano di anno in anno.
Conoscere quali sono le caratteristiche che li rendono unici, e quale vino sarà in grado di produrre quella vigna, perché la sua esposizione e il suo orientamento al sole è unico, perché lì c’è quel terreno (il famoso TERROIR) dei francesi.

Dopo questa decisione i nostri vini non hanno smesso
di essere buoni anzi hanno guadagnato punti sulle guide,
vinto concorsi e sono piaciuti sempre di più
a chi ama bere bene, senza pensieri.

Il terreno è vivo!

Proprio con la presenza dei lombrichi vogliamo spiegare quello che noi definiamo circolo virtuoso.

I lombrichi sono esseri viventi sensibili ai metalli, anche al verderame, e all’inquinamento, se sono presenti vuol dire che il terreno è sano e “puro”

I lombrichi producono Humus e quindi migliorano l’areazione e la fertilità del terreno.

Crescono con un sistema immunitario più forte, perciò è sufficiente un minor utilizzo di verderame per proteggerle.

Minor verderame significa condizioni ancor migliori per la moltiplicazione dei lombrichi, ecco il circolo virtuoso!

Diventiamo così assistenti della natura e abbiamo uva sana e resistente, ma soprattutto autentica; rispecchia le caratteristiche originali di quel terreno rinato e portato all’origine.

Vino senza solfiti…serate senza pensieri.
Il famoso mal di testa del giorno dopo
è dato dall'effetto tossico dei solfiti,
con i nostri vini semplicemente non succede!